il modello - EXPERIRE

Vai ai contenuti

Menu principale:

experire
Il progetto nasce dalla condivisione dell’idea che la scuola deve riacquisire il suo ruolo di centralità formativa. Solo essa, infatti, presenta tutte le caratteristiche necessarie per fornire, a chi la frequenta, gli strumenti cognitivi e quelli affettivo-emozionali indispensabili per acquisire una forma mentale volta all’auto-orientamento continuo.

Il progetto Experire si propone dunque di realizzare un modello di orientamento attraverso azioni ed attività integrate che coinvolgono diversi attori e che incoraggino l’utilizzo critico della conoscenza già a partire alla scuola primaria in un’ottica di prevenzione della dispersione scolastica con l’obiettivo finale di far giungere l’alunno all’autovalutazione e all’autorientamento. Le azioni proposte consolidano la logica che l’orientamento costituisce parte integrante dei curricoli di studio e, più in generale, del processo educativo.  
experire - modello
La proposta del modello
Il modello formativo è indirizzato ad una didattica orientante che permetta di aiutare gli alunni a conoscere se stessi e divenire consapevoli delle proprie inclinazioni individuali ma anche a permettere di individuare percorsi scolastici e formativi personali.
La formazione e l’aggiornamento indirizzata ai docenti appartenenti ai diversi ordini di scuola, primaria e secondaria di primo e secondo grado, propone un modello formativo che prevede incontri collegiali, durante i quali approfondire diverse tematiche, e momenti laboratoriali ed uno spazio virtuale dove porre in condivisione i prodotti realizzati dagli esperti, il tutto sotto la supervisione e restituzione da parte di un esperto.
Il confronto ed il dialogo tra gli attori scolastici coinvolti, ovvero la capacità del modello di proporre un punto di vista aggregante tra le scuole coinvolte favorisce il dialogo tra docenti dello stesso ordine di scuola, tra docenti di ordine diverso ma del medesimo istituto e tra docenti dei diversi cicli di studio, condividendo un obiettivo comune come quello di prevenire il drop out scolastico attraverso una scelta maggiormente consapevole basata sul profilo emergente sulle inclinazioni individuali di ogni allievo.

Lo sportello di orientamento
Lo sportello itinerante di Orientamento ha funzione di collante e punto di riferimento per i tre attori interagenti con la scelta: scuola, famiglia ed allievo. Lo sportello propone delle attività personalizzate ed aderenti alla domanda specifica posta in essere dal contesto di riferimento ed è rivolto:
- ai docenti come supporto nel dialogo con la famiglia e con gli alunni;
- agli alunni con attività personalizzate in funzione dell’ordine di scuola e fascia di classe, aiutando gli alunni nel percorso di crescita, autostima inclinazioni e problematiche adolescenziali;
- alle famiglie come supporto alla genitorialità, al rapporto con la scuola per la prevenzione della dispersione scolastica.

Laboratori sulle inclinazioni individuali
I laboratori propongono attività con gli alunni fin dalla scuola primaria lavorando sullo sviluppo della capacità di progettazione e di scelta al fine di rendere gli alunni consapevoli del proprio percorso per portarli a riflettere sulle proprie qualità, attitudini, potenzialità e character skills. Pertanto, conoscenza di sé attraverso cui lavorare sull’autorientamento come competenza per le future scelte scolastiche e lavorative.
   
Informazione e supporto alle famiglie
Gli incontri di informazione e supporto alle famiglie propongono un percorso a partire dalla scuola d’infanzia, con la trattazione di tematiche legate alla genitorialità, alle problematiche adolescenziali, al rapporto con gli altri e con la scuola con l'intento di incrementare la partecipazione della famiglia alla vita scolastica.

Orientalab
Il vero e proprio fulcro del modello è l'Orienta-lab inteso come luogo di apprendimento, che offre la possibilità ad ogni allievo di poter mettere in gioco le proprie capacità attraverso il confronto tra gli alunni del primo ciclo quelli del secondo ciclo con la metodologia della peer education per cui gli studenti del superiore si sperimentano nel ruolo di peer tutor, mettendosi alla prova su quanto hanno appreso e sulla capacità di relazionarsi.

Monitoraggio
La rilevazione periodica, sistematica e costante delle attività ha permesso di evidenziare i punti di forza e le criticità e di mettere a punto modifiche e integrazioni sul percorso progettuale e sugli interventi educativo-didattici.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu